KUM! Festival

KUM! Green

PAGHIAMO L'ARIA CHE RESPIRI L'esperimento dell'edizione 2018 prosegue ogni anno. KUM! sceglie di compensare le emissioni di carbonio spese per la logistica degli ospiti del festival acquistando Crediti di Carbonio KUM! che vanno a compensare quelle emissioni che non è possibile ridurre durante le tre giornate del festival. La mobilità interna degli ospiti di KUM! è realizzata in gran parte con mezzi ibridi ed elettrici. Ma gli oltre 70 relatori, ogni anno per raggiungere la Mole Vanvitelliana consumano Co2. Questo consumo, calcolato, a fine festival viene compensato con l’acquisto di crediti di carbonio provenienti da progetti di sviluppo sostenibile e di riduzione di CO2 implementati in paesi in via di sviluppo, attraverso forestazione, accesso all’acqua ed energie rinnovabili.

PLASTIC FREE Il festival KUM! si libera della plastica e sposa l’utilizzo di materiale compostabili diventando Plastic-free. Molti degli allestimenti sono realizzati in light-to-light, un particolare polimero luminoso ottenuto da LSC (essenzialmente una lastra piana e perfettamente liscia di plastica luminescente con celle fotovoltaiche disposte lungo il perimetro), togliendone le celle fotovoltaiche e "rovinando" la sua superficie per mezzo di particolari incisioni che genera luce senza consumare energia elettrica.