KUM! Extra

La collana KUM! del Melangolo trascrive in presa diretta le voci e gli interventi più originali che di anno in anno sono stati presentati al festival.

Ogni edizione convoca filosofi, medici, scrittori, psicoanalisti, teologi, economisti, sociologi, invitandoli a riflettere sul tema della cura, dell’educazione, del governo della città e del futuro delle nostre società. Ciascun volume della collana raccoglie due tra gli interventi più significativi attorno al tema prescelto per ogni anno.

Melngolo_Big_KUM22

In occasione della settima edizione di KUM! è uscito il volume "Come ripartire" che vede i contributi di Isabella Guanzini con “Nascere di nuovo. Profezia e anarchia delle generazioni”, e di Giovanna Melandri con "Per un’economia e una finanza generativa", entrambi scelti dall'edizione "La Cura".

KUM_Melangolo_KUM21

In occasione dell'edizione 2021 sono stati pubblicati "L'Origine della Vita" - che vede i contributi di Mariela Castrillejo, psicoanalista argentina membro del coordinamento scientifico dell’IRPA ed ex Presidente di JonasOnlus, e Mario Cucca, co-direttore scientifico con Massimo Recalcati del seminario IRPA - e "La Cura", tratto dall'edizione 2020 con le riflessioni di Luigina Mortari, professore ordinario di Epistemologia della ricerca qualitativa e Direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli studi di Verona e membro del comitato scientifico di KUM!, e Ingrid Paoletti, coordinatrice del gruppo di ricerca e del laboratorio sperimentale Material Balance e Vice presidente della Fondazione Politecnico e delegato del rettore per Expo2021 Dubai.

KUM_Melangolo

Altri volumi già pubblicati sono: "L'ingovernabile" - tema di riflessione scelto per l'edizione 2017 e tratto dalla conversazione tra i filosofi Rocco Ronchi e Bernard Stiegler - e "Risurrezioni", tema dell'edizione 2018, tratto dalla conversazione tra lo psicoanalista francese Bernard Toboul e Stefania Carnevale, garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Ferrara e membro della Commissione per la riforma dell’ordinamento penitenziario del Ministero della Giustizia.