Valeria Parrella

Valeria Parrella

È nata nel 1974 a Torre del Greco, e vive a Napoli.
Laureata in Lettere Classiche all’Università Federico II di Napoli ed è Interprete della Lingua Italiana Segni, ha esordito nel 2003 con una raccolta di racconti intitolati “Mosca più balena” (minimum fax) con cui ha vinto il Premio Campiello Opera Prima. Nel 2005 ha pubblicato la raccolta di racconti “Per grazia ricevuta” (minimum fax), libro arrivato tra i cinque finalisti al Premio Strega dello stesso anno e vincitore del Premio Renato Fucini per la miglior raccolta di racconti. Nel 2007 ha pubblicato “Il Verdetto” (Bompiani) andato in scena al Teatro Stabile di Napoli, e nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Lo spazio bianco” (Einaudi) da cui nel 2009 è stato tratto l’omonimo film diretto da Francesca Comencini e interpretato da Margherita Buy, presentato alla 66esima Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2009 sono usciti “Ciao Maschio” (Bompiani) che è diventato presto anche uno spettacolo teatrale, e “Tre terzi”, raccolta di tre brevi pièces teatrali, pubblicate da Einaudi e scritte insieme a Diego de Silva e Antonio Pascale. Tra il 2008 e il 2010 è stata membro del Comitato Artistico del Teatro Stabile di Napoli. Nel 2010 ha pubblicato per Rizzoli “Ma quale amore” e nel 2011 “Lettera di dimissioni” per Einaudi. Nel settembre 2011 ha aperto la Stagione Sinfonica del Teatro San Carlo alla presenza del Presidente della Repubblica, con il libretto “Terra”, edito da Ricordi e scritto su musica di Luca Francesconi.
Per Bompiani ha tradotto e curato la riedizione italiana de Il Fiume, di Rumer Godden, uscito nel marzo 2012. Nello stesso anno ha pubblicato l’opera teatrale Antigone, edita da Einaudi e prodotta dal Napoli Teatro Festival e dal Teatro Stabile di Napoli, vincitrice del Premio Le Maschere del Teatro. Nel 2014 il romanzo “Tempo di imparare” (Einaudi) e nel 2015 la raccolta di racconti “Troppa importanza all’amore” (Einaudi). Nel 2015 è anche andato in scena “Euridice e Orfeo”, tratto dal libretto “Assenza”, ed. Bompiani, nel 2016 “ Dalla parte di Zeno”, prodotto dal Teatro Nazionale di Napoli. Del 2017 è “Enciclopedia della donna. Aggiornamento”, Einaudi.
I suoi libri sono tradotti in Europa e negli Stati Uniti. Collabora a La Repubblica e L’Espresso. 
È tra i fondatori della Festa del libro “Un’altra galassia”, giunta quest’anno alla sua VIII edizione, e tra gli insegnanti volontari del progetto di scrittura per il Carcere Minorile di Nisida.
Da 11 anni firma la rubrica dei consigli di lettura di Grazia.

domenica 21 ottobre, h. 11.00 – Sala Boxe – Omero
LETTURE
Misure per una risurrezione
Valeria Parrella legge Sofocle

 

Iscriviti alla newsletter