KUM! CANTIERI

Si chiama KUM! ed è il Festival voluto da Massimo Recalcati per mettere al centro del discorso pubblico e della diffusione dei saperi i temi della cura e del prendersi cura, della salute e della malattia, del benessere e del disagio, nelle loro tante declinazioni filosofiche e psicologiche, mediche e scientifiche, sociali e politiche. 

Il sottotitolo, Cantieri, che di anno in anno si declina in maniera più specifica e approfondita, mette l’accento sull’urgenza della reinvenzione delle nostre teorie e delle nostre pratiche, oltre che sul lavoro che noi tutti svolgiamo quotidianamente a sostegno della vita delle nostre comunità e della creazione di valore condiviso. Perché in ogni direzione, dalla scuola all’economia, dalla cultura alla sanità, dalle istituzioni all’ecologia, è più che mai necessario aprire un’officina, uno spazio di spregiudicata sperimentazione, un luogo che rinunci alla rassicurante trasmissione di nozioni precostituite per mettere idee e abitudini consolidate alla prova di questo nostro tempo di interrogazione e di ripartenza.

Notizie / Comunicati stampa

BLOG

Al KUM! Festival accanto alle conferenze, nell'aula didattica sono in programma tanti laboratori per i più giovani. Appuntamenti gratuiti, con obbligo di prenotazione, dedicati alle nuove scoperte scientifiche e tecnologiche per imparare ad affrontare le sfide della contemporaneità, esercitando la creatività divertendosi.
Giunto alla sua terza edizione KUM! Festival, con la direzione scientifica dello psicoanalista Massimo Recalcati, è organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana, con il sostegno della Regione Marche e della Fondazione Cariverona, con le attività sul territorio a cura di Jonas Onlus.
Progetto targato KUM! contro le dipendenze tecnologiche. Due giornate di formazione con la psicoterapeuta, psicoanalista Simona Bani e con il filosofo Simone Regazzoni.

Rivivi i momenti di KUM! Festival

ISCRIVITI ALLA KUMLETTER