Francesco Stoppa
Francesco Stoppa

Francesco Stoppa è analista membro della Scuola di psicoanalisi del Campo lacaniano, docente presso gli istituti di psicoterapia ICLeS e IRPA. Sul piano teorico e clinico si è in particolare interessato delle connessioni tra psicoanalisi e pratiche istituzionali. Ha operato in comunità terapeutiche e in progetti di sviluppo di comunità,; è supervisore presso servizi psichiatrici pubblici e del privato sociale in Lombardia, Friuli e Veneto.

Autore delle monografie: L’offerta al dio oscuro. Il secolo dell’olocausto e la psicoanalisi (FrancoAngeli, 2002), La prima curva dopo il Paradiso. Per una poetica del lavoro nelle istituzioni (Borla, 2006, 2007), La restituzione. Perché si è rotto il patto tra le generazioni (Feltrinelli, 2011), Istituire la vita. Come riconsegnare le istituzioni alla comunità (Vita e Pensiero, 2014) e La costola perduta. La risorse del femminile e la costruzione dell’umano (Vita e Pensiero 2017).

Ha curato il volume a più voci La rivoluzione dentro. Per i quarant'anni della legge 180 (Libreria al Segno editrice, 2018).

Autore di articoli sulle riviste “aut aut”, “Nuovi Argomenti”, “Psicoterapia e scienze umane”, “Fogli d’informazione”, “Il piccolo Hans”, “Le ipotesi”, “Freudiana”, “La psicoanalisi”, “Notes magico”, “Psichiatria generale e dell’età evolutiva”, “L’Ippogrifo”.

Venerdì 18 ottobre 2019

EVENTI SPECIALI

h. 9:30 | Sala Boxe Omero

LA CITTÀ DELLA SALUTE

Mario Colucci
Francesco Stoppa

A cura della Regione Marche
Iniziativa valida per la formazione ECM
SCOPRI DI PIÙ

Curare bene richiede umanità, approfondita ricerca scientifica, tecnologie complesse, istituzioni affidabili, investimenti economici. Ci guidano in questo labirinto di visioni individuali e collettive due grandi professionisti della clinica e della sanità pubblica, oltre che psichiatri e psicoanalisti.