Andrea Bellavite
Andrea Bellavite

Nato a Verona il 30 novembre 1959 e residente a Gorizia dal 1968, è stato ordinato sacerdote nel 1984.

Dopo varie esperienze di vita che l’hanno visto impegnato nei campi della cultura, della cooperazione internazionale e dell’accoglienza a diversi livelli, attualmente è sindaco del paese di Aiello del Friuli, dove è stato parroco tra il 1990 e il 1995.

E’ un teologo goriziano, giornalista e operatore sociale, esperto in storia delle religioni, soprattutto viandante. Nel 1987 ha conseguito la licenza in teologia dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana con una tesi su L’interpretazione della Scrittura in Cromazio di Aquileia ed è stato insegnate di teologia fondamentale a Udine e Trieste dal 1987 al 2007.

Tra il 1996 e il 1998 è stato segretario generale del II Sinodo dell’Arcidiocesi di Gorizia e dal 1998 al 2007, ha diretto il settimanale diocesano Voce Isontina, dal 1998 al 2001 l’emittente radiofonica Radio Voce/Glas. Con altri compagni di strada ha ideato e fondato nel 2006 il Cammino Celeste – o Iter Aquileiense – dieci giorni a piedi da Aquileia al Monte Lussari.

Oltre a numerosi articoli su diversi argomenti teologici, biblici, storici, artistici e socio-politici, ha pubblicato con Massimo Crivellari per Libreria Editrice Goriziana L’Isonzo (2014) Il Carso (2015) e Gorizia tra le nuvole. Un itinerario fra monti e città (2018). Per Ediciclo ha scritto Il Cammino celeste (2013), Lo spirito dei passi (2016) e La Basilica di Aquileia (2017).

Venerdì 18 ottobre 2019

EVENTI SPECIALI

h. 8:00 | Foyer

FLOW - L'UOMO VIATOR

Andrea Bellavite

In collaborazione con il format internazionale CreativeMornings
Evento gratuito su prenotazione
SCOPRI DI PIÙ

Perché l’Uomo è “viator”? Nomadi alla ricerca di nuovi pascoli, profughi lontani dalla guerra, pellegrini alla ricerca dell’assoluto, viandanti insoddisfatti della stanzialità, turisti dello spirito. Come nasce un “Cammino”? Quali storie racchiudono? Con Andrea Bellavite andremo alla scoperta delle implicazioni antropologiche del senso del camminare, guardando al suo lato spirituale, filosofico e politico.