Magazzini Filosofici

KUM! torna nelle scuole con i Magazzini Filosofici, il progetto pensato insieme a Jonas Ancona e Fondo Mole Vanvitelliana, con un gruppo di docenti del territorio, nell’ambito di YO - Your Opportunity, il sistema integrato di orientamento, formazione e lavoro per la realizzazione dei giovani ideato e condotto da Polo9, capofila del progetto vincitore del bando Giovani Protagonisti, finanziato da Cariverona. I Magazzini Filosofici sono una modalità inedita di scambio tra insegnante e studenti, che li accompagna in un percorso di alcuni mesi di attività, a partire da mercoledì 27 e giovedì 28 ottobre e fino alla metà di gennaio, alla Mole Vanvitelliana di Ancona, storica sede del KUM! Festival. Qui i partecipanti saranno coinvolti in attività di workshop e formazione condivisa, affiancati da personale qualificato e da personaggi di spicco degli scenari contemporanei della filosofia.

I Magazzini filosofici edificheranno un ponte tra la scuola e lo spazio aperto per re-innescare il movimento, incrociare istituti, classi e insegnanti, per mantenere il rapporto vivo tra la scuola e il desiderio. In questo modo si crea l’opportunità per ripartire dalla stella che orienta ognuno di noi.

Il percorso coinvolge gli studenti delle classi 2AC, 3Aag/ac, 3Dbam, 4Bbs del Vanvitelli-Stracca-Angelini di Ancona; gli studenti delle classi 5AR e 5Bb dell’Einstein-Nebbia di Loreto; gli studenti della classe 5H del Podesti-Calzecchi-Onesti di Ancona e gli studenti della 3AT del Savoia-Benincasa di Ancona.

Per loro un calendario incrociato che vedrà alternarsi nell’orario scolastico i workshop di Fumetto “Fumett-Ontologia” con il fumettista Gabriele Villani, alias Coma Empirico, a cura di Maddalena Boscaro; Musica, “Penso dunque sUono” con il musicista Federico Sirianni, a cura di Maria Laura Bergamaschi e Roberta Furlani; Cinema, “Schermo delle mie brame” con la regista Laura Viezzoli, a cura di Francesca Principi e Mixology, “Cocktail And Veritas” con il barman Carlo Gradinetta, a cura di Delia Moraschini.

Tra ottobre e gennaio, due lectio filosofiche con due dei protagonisti del KUM! Festival: Simone Regazzoni e Laura Campanello. Infine, al termine dell’anno scolastico un momento di condivisione attraverso l’Open Space Technology curato dall’Associazione Yukers.

Scorri sotto

Mercoledì 27 e giovedì 28 ottobre 2021, La Mole Ancona

Workshop_STEP 1

Cinema, Fumetti, Musica, Mixology

Laboratorio “Fumett-Ontologia” con il fumettista Gabriele Villani, alias Coma Empirico, a cura di Maddalena Boscaro; workshop musica “Penso dunque sUono”, a cura di Maria Laura Bergamaschi e Roberta Furlani, con il musicista Federico Sirianni. Laboratorio di cinema “Schermo delle mie brame” con la regista Laura Viezzoli, a cura di Francesca Principi; Laboratorio “Cocktail And Veritas” con il barman Carlo Gradinetta, a cura di Delia Moraschini.

Mercoledì 10 novembre 2021, La Mole Ancona

Lectio di Simone Regazzoni

La Palestra di Platone

Una lectio originale per gli studenti, abituati a pensare ai filosofi come personaggi ricurvi sui libri, agli antipodi dall’esercizio fisico e dall’allenamento, dai muscoli e dal movimento. L’idea stessa di un filosofo con un fisico atletico appare contraddittoria. L’immagine di un filosofo che indossi una tuta da ginnastica, corra, combatta, salti a canestro, sollevi un bilanciere in palestra addirittura incredibile.

Mercoledì 16 e giovedì 17 marzo 2022, La Mole Ancona

Workshop_STEP 2

Cinema, Fumetti, Musica, Mixology

Laboratorio “Fumett-Ontologia” con il fumettista Gabriele Villani, alias Coma Empirico, a cura di Maddalena Boscaro; workshop musica “Penso dunque sUono”, a cura di Maria Laura Bergamaschi e Roberta Furlani, con il musicista Federico Sirianni. Laboratorio di cinema “Schermo delle mie brame” con la regista Laura Viezzoli, a cura di Francesca Principi; Laboratorio “Cocktail And Veritas” con il barman Carlo Gradinetta, a cura di Delia Moraschini.

Giovedì 7 aprile 2022, La Mole, Ancona

Laura Campanello

Lectio: Filosofia come esercizio, cura di sé e arte della vita

La curiosità, le relazioni, la cura di sé aiutano a restare svegli, meravigliati, disponibili a lasciare che la vita ci interroghi e ci proponga direzioni di senso, senza le quali non possiamo vivere e non possiamo essere felici. È ciò che facciamo ogni giorno, a volte riuscendoci meglio e a volte peggio, ed è ciò che la filosofia come stile di vita ci invita a fare in maniera esplicita.