Ci sono malattie «inguaribili», quelle che dopo tutti i tentativi di cura non rispondono più alle terapie specifiche.

Queste malattie (oncologiche, neurologiche, cardiologiche, respiratorie ecc…) sono oggi in continuo aumento perché sono migliorate le possibilità di cura ed é quindi aumentato il tempo di sopravvivenza.

Quando la malattia è ormai irreversibile compare un complesso quadro di sintomi fisici e psichici, difficoltà nei rapporti interpersonali e sociali, problemi economici.

Le possibilità di cura volte a migliorare la qualità di vita di questi malati sono ancora tante e non è vero che un paziente inguaribile sia anche incurabile!

Le Cure Palliative sono la cura attiva e globale prestata al paziente, quando la malattia non risponde più alle terapie aventi come scopo la guarigione.

Il controllo del dolore e degli altri sintomi, dei problemi psicologici, sociali e spirituali assume un’importanza primaria.

Le Cure Palliative hanno carattere interdisciplinare e coinvolgono il paziente, la sua famiglia e la comunità in generale … il loro scopo non è quello di accelerare o differire la morte, ma quello di preservare la migliore qualità di vita possibile fino alla fine

(European Association for Palliative Care-EAPC)

ISCRIVITI ALLA KUMLETTER

la newsletter di KUM! che ti aggiorna su tutte le novità

Clicca qui e compila il form di iscrizione!