Difficile non farsi prendere dal demone dell’analogia quando ci si misura con l’enormità dell’evento pandemia. L'articolo di Rocco Ronchi apparso su doppiozero.
Quando il corpo sociale si vive come inerme, impotente ed esposto al flagello della malattia, quando i meccanismi di difesa non sono più in grado di presidiare i confini della nostra identità e della nostra salute, la morte ritorna come il protagonista assoluto e inquietante della scena. L'articolo di Massimo Recalcati apparso su la Repubblica.
Quella che ci attende è allora una grande prova di civiltà: contenere le reazioni irrazionali di panico non significa negare la gravità della situazione, ma provare a trasformare la massa agitata e smarrita del panico in un insieme collettivo civile. L'articolo di Massimo Recalcati apparso su la Repubblica.
Sarà Massimo Recalcati a potenziare la qualità del dossier di Ancona alla corsa del titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021.
Sabato 14 dicembre alle 21.15 al Teatro Comunale di Porto San Giorgio, in scena l’anteprima dello spettacolo di Mario Perrotta “Della madre”, scritto con la consulenza alla drammaturgia di Massimo Recalcati, e interpretato insieme a Paola Roscioli.
Anche quest'anno con l’acquisto dei crediti di carbonio il festival compensa le emissioni di CO2 consumate per l’arrivo degli ospiti ad Ancona.
Appuntamento al 2020 alla Mole Vanvitelliana di Ancona per riflettere su La vita, alla fine.
Tra i progetti che corrono in parallelo al programma delle conferenze di KUM! Re-St (Residenza Studio a La Mole): uno spazio espositivo non convenzionale, che rimarrà aperto fino al 20 ottobre.
MicaMole è un progetto d'impresa che nasce dalla convinzione che i grandi luoghi di cultura debbano essere luoghi di apertura e di legame.
Al KUM! Festival accanto alle conferenze, nell'aula didattica sono in programma tanti laboratori per i più giovani. Appuntamenti gratuiti, con obbligo di prenotazione, dedicati alle nuove scoperte scientifiche e tecnologiche per imparare ad affrontare le sfide della contemporaneità, esercitando la creatività divertendosi.