Il 2020 è l'anno più delicato del mondo, e il KUM! Festival non solo si svolgerà lo stesso, ma è l'unico che si svolgerà proprio PER rispondere a un bisogno, quello di parlare del trauma che ci ha colpiti.
"Una nuova esperienza della libertà", è il titolo della lectio che il Direttore scientifico di KUM! Festival Massimo Recalcati terrà nella giornata di formazione e approfondimento per docenti, educatori e assistenti sociali di Ancona che si svolgerà online venerdì 4 settembre dalle ore 10:00.
Intervista a cura di Serena Valietti apparsa su L'Eco di Bergamo: il tempo presente ha reso evidente come la cura sia essenziale, ma bisogna vedere se resterà un’attenzione costante nel futuro o no.
La scuola già prima del virus abbandonata e allo sbando. Questa ripartenza è l’occasione per cambiare passo e smettere di vedere il sistema educativo come un parcheggio. L'articolo di Massimo Recalcati apparso su la Repubblica.
Ripensare il trauma non è la premessa alla ripartenza, è la ripartenza stessa. Marasca: Ci stiamo attrezzando per le norme sugli eventi ai tempi del distanziamento sociale.
Intervista a cura di Alessandro Zaccuri apparsa sul quotidiano Avvenire: la realtà è complessa e le tecniche da sole non la interpretano.
L’obiettivo è quello di colmare la distanza tra istruzione e mondo del lavoro aiutando i giovani ad orientarsi, formarsi e inserirsi nel tessuto lavorativo e sociale del nostro territorio con un percorso gratuito di orientamento e mentoring.
Gli psicologi e gli psicoanalisti dell'associazione Jonas, con il progetto “La forza della parola”, offrono ascolto e sostegno psicologico gratuiti a chi, in questo periodo di emergenza dovuta al Covid 19, è chiamato a confrontarsi con la solitudine e l'angoscia.
Ogni evento è un acceleratore di ciò che è in atto. A sua volta e a suo tempo, ciò che è in atto è un evento o è stato un evento. L'articolo di Federico Leoni apparso su doppiozero.